L'ozono nel settore alimentare. Come evitare la creazione di muffe e batteri nella catena di produzione degli alimenti

 

Le attuali normative che riguardano i criteri di igienicità (H.A.C.C.P.) e di controllo delle preparazioni alimentari coinvolgono in particolar modo l'industria conserviera.

Gli alimenti sono facilmente contaminati da batteri, muffe o spore batteriche, più raramente da virus; le analisi microbiologiche sugli alimenti a volte ci mostrano delle cariche batteriche particolarmente elevate anche se i campioni analizzati non presentano alcuna alterazione di colore, di sapore o di odore.

Le modalità di conservazione, preparazione e cottura dei cibi sono soggette ad una serie di controlli sui cosiddetti parametri di rischio. Non devono però essere sottovalutate le operazioni di pulizia e disinfezione delle attrezzature, dei piani di lavoro e delle superfici: una sanificazione non corretta o eseguita con prodotti scarsamente efficaci, può vanificare tutte le operazioni di controllo su i punti critici di lavoro possono essere causa di contaminazione crociata fra alimenti.

Nell’ambito delle normative sugli alimenti, la Pipo 1962 di Dengo M. attraverso la commercializzazione dei prodotti della serie GPF, New Ozonboy, Degreaser Strong A-84 e Bio FoodSan Sanificante, garantisce una sanificazione ambientale contro i microrganismi patogeni: (PSEUDOMONAS AERUGINOSA - VIRUS EPATITE A - CLOSTRIDIUM BOTULINUM - BACILLUS CEREUS - CLOSTRIDIUM PERFRINGENS - YERSINIA ENTEROCOLITICA - STAPHYLOCOCCUS AUREUS - SALMONELLA S.P.P. - LISTERIA MONOCYTOGENES - ESCHERICHIA C. ). Questi rappresentano la principale causa di malattia conseguente all'ingestione degli alimenti contaminati.

industria conserviera confronto ieri oggi

 

Pipo 1962 di Dengo M. oltre a proporre i generatori di ozono ambientali GPF offre anche impianti personalizzati serie OPD e PWD

Si forniscono preventivi personalizzati per la sanificazione di ambienti adibiti alla lavorazione e trasformazione con sistema "Gas Flooding" che si effettua saturando l'ambiente con una concentrazione di ozono adatta allo scopo. Questo sistema è di tipo centralizzato con un solo generatore di ozono  si gestiscono i trattamenti di tutte le celle, laboratori ed eventuale spaccio. Inoltre si può utilizzare anche per la produzione di acqua ozonizzata.

impianto gas flooding

impianto personalizzato generezione ozono PWD   impianto personalizzato generezione ozono OPD

 

industria conserviera1

 

Anche nella sanificazione delle linee di imbottigliamento l’uso dell’ozono si sta diffondendo, in quanto esso, oltre all’efficacia nell’abbattimento della carica microbica, presenta il vantaggio di richiedere tempi più brevi, di non necessitare della preparazione di soluzioni disinfettanti da parte del personale, di avvenire a freddo – con evidenti risparmi energetici e di non richiedere risciacquo.

 

impianti cip

Impianti Cip

Dopo la sgrassatura dell’impianto che avviene con la Soda essendo la più economica o prodotti simili.

L’impiego di acqua ozonizzata all’interno del CIP (Clean-in-Pleace) consente di sostituire la fase di risciacquo dei tensioattivi, disinfezione con prodotti chimici e conseguente risciacquo con un unico trattamento con acqua ozonizzata. Questa possibilità comporta per le Aziende enormi risparmi in termini di costi di prodotti chimici e di personale addetto alla pulizia.

Consigliamo il risciacquo con Bio FoodSan Sanificante naturale diluito al 3% in acqua ozonizzata, questo tipo di soluzione oltre alla sanificazione naturale, è un prodotto che si può riusarlo per 7 giorni nel medesimo circuito di risciacquo e non avendo percentuali di cloro, non rovina ,ne le saldature in acciaio e ne le guarnizioni.

In sintesi , i vantaggi dell’acqua ozonizzata con la soluzione Bio FoodSan per il settore dell’agroalimentare si possono riassumere in:

  • Maggior semplicità del processo;
  • Risparmio di tempo;
  • Risparmio di acqua;
  • Risparmio di energia (nel caso di impiego di vapore o acqua calda);
  • Riduzione degli odori;
  • Miglioramento dei rapporti con gli organi di controllo;
  • Riduzione delle possibilità di contaminazione o di alterazione dei processi di conservazione;
  • Ritorno in termini di immagini nei confronti dei consumatori.
Positive SSL